Stampa
Carbonara di gamberi, caffè e mandarino, preparata e fotografata da Giorgio Giorgetti, personal chef Varese Como Milano Lombardia, su Cucino di te.

Spaghetti alla carbonara di gamberi e caffè

Una carbonara insolita ma deliziosa, magari da offrire all'ospite tedesco, stanco di vedersene rifilare sempre una e sempre quella ogni volta che capita in Italia.
Piatto Primo piatto
Cucina Italiana
Keyword Andrea Mainardi, caffè, carbonara, cucina italiana, gamberi, guanciale, italia, mandarino, olio extravergine d'oliva, pasta, pepe, primo piatto, ricetta, sale, spaghetti, uovo, yogurt
Preparazione 1 ora
Cottura 15 minuti
Tempo totale 1 ora 20 minuti
Porzioni 2 persone
Calorie 274 kcal
Chef Giorgio Giorgetti

Ingredienti

  • 200 g Spaghetti
  • 40 g Yogurt magro
  • 1 mandarino (il succo)
  • 1 Tuorlo
  • 10 Gamberi rossi
  • 50 g Guanciale
  • Chicchi di caffè a piacere (almeno una decina)
  • Olio extravergine d'oliva
  • Sale affumicato
  • Pepe

Istruzioni

  1. Sguscia i gamberi e mettili a marinare per un'ora nell'olio profumato con il guanciale - tagliato a cubetti, ma crudo - e qualche chicco di caffè (3-4) pestato al mortaio.
  2. Prepara a bagnomaria, in un pentolino, una crema con lo yogurt, il tuorlo d'uovo e il succo del mandarino. Sala con un pizzico di sale affumicato. Metti la crema in una padella fonda, che possa contenere con comodità anche gli spaghetti.
  3. Trascorso il tempo della marinatura, scola per bene i cubetti di guanciale e mettili a rosolare in una padella, senza nessun tipo di olio o burro, a fuoco lentissimo, quasi lume di candela.
  4. Metti sul fuoco una pentola d'acqua per gli spaghetti. Salala quando arriva a ebollizione, butta gli spaghetti e cuocili per il tempo indicato sulla confezione.
  5. Quando gli spaghetti sono a 3/4 del tempo di cottura, scolali immediatamente (per farti un esempio: se sulla confezione è scritto che cuociono in 9 minuti, toglili a 7) e versali nella padella che contiene la crema, che nel frattempo hai provveduto a riscaldare: fai saltare il tutto per 3 minuti.
  6. Mentre gli spaghetti cuociono, alza la fiamma sotto i cubetti di guanciale (che saranno diventati croccanti fuori, ma morbidi dentro) e unisci i gamberi, l'olio della marinatura e ancora qualche chicco di caffè, questa volta interi. Fai saltare a fuoco vivace per un paio di minuti.
  7. Unisci guanciale, gamberi e caffè agli spaghetti, amalgama ancora per un minuto al massimo e servi la pasta caldissima.

Note

Se vuoi seguire la versione originale, non appena hai unito i gamberi agli spaghetti racchiudi tutto in un cartoccio di carta d'alluminio e metti nel forno preriscaldato a 200 °C per 5 minuti.
Questa ricetta è facile, ma occorre eseguirla almeno un paio di volte per prendere sicurezza con le dosi degli ingredienti, soprattutto con il caffè.
Per quanto riguarda la consistenza, la pasta deve essere cotta e con crema ancora morbida, non asciutta. Come una vera carbonara, insomma.

Adapted from Cartocci Atomici di Andrea Mainardi